Rendite presunte degli immobili fantasma - Cosa fare?

L'Agenzia del Territorio ha individuato fabbricati o ampliamenti di costruzioni che risultano non dichiarati al Catasto, utilizzando le immagini aeree del territorio nazionale e ha attribuito a questi una rendita presunta.
Dal 3 maggio 2012 al 2 luglio 2012 sono pubblicati presso i Comuni, tramite affissione all'albo pretorio, gli atti relativi all'attribuzione della presunta rendita catastale.
Nel frattempo i proprietari dei fabbricati per i quali è stata determinata la rendita presunta possono chiedere il riesame per le seguenti motivazioni:

  • errata intestazione della particella catastale del terreno su cui insiste l'immobile;
  • non accatastabilità del fabbricato;
  • avvenuta presentazione della documentazione per l'accatastamento del fabbricato, prima della data di registrazione negli atti della rendita presunta.

Per presentare, invece, istanza di ricorso i termini sono i seguenti:
60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta per ricorrere in merito all'attribuzione della rendita presunta (entro il 3 luglio 2012);
120 giorni dalla pubblicazione su Gazzetta per presentare atti di aggiornamento catastale (entro il 3 settembre 2012).

Le rendite presunte, attribuite in via transitoria, potranno essere consultate anche presso gli Uffici provinciali dell'Agenzia del Territorio e sull'apposita pagina del sito.

Clicca qui per scaricare il Comunicato Agenzia Entrate

Link ricerca fabbricati non dichiarati

Modello per la segnalazione di incoerenze riscontrate